Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 0000  00 calendario

Biografia di Roberto Menia

• Pieve di Cadore (Belluno) 3 dicembre 1961. Politico. Giornalista. Coordinatore nazionale di Fli. Presidente del Fuan dal 1988 al 1994. Eletto alla Camera nel 1994, 1996, 2001, 2006, 2008 (An, Pdl).
• Fu l’unico a votare contro lo scioglimento di An al Congresso del 2009: «Ognuno ha un motivo diverso per dirsi finiano e forse quello di Menia si riassume nell’aver avuto ragione: tanti, a cominciar da Fini, nel Pdl si sono sentiti pensionanti» (Mattia Feltri) [Sta 23/2/2011].
• «Cresciuto durante gli anni Ottanta nel vecchio Msi. A Roma chiede sempre “libertà” all’interno del Pdl, ma a Trieste epura chiunque osi criticare il suo potere feudale» (Fausto Biloslavo). [Il Giornale 31/7/2010]
• Alla morte di Mirko Tremaglia (1926-2011) ne ha preso il posto di segretario generale del Comitato Tricolore per gli italiani nel Mondo (Ctim).
• È stato il primo firmatario della proposta di legge che ha istituito il Giorno del ricordo, la solennità civile che dal 2004 commemora, il 10 febbraio di ogni anno, le vittime delle foibe.
• «Conosciuto col simpatico nomignolo di “Roberto Mena”, dove l’abolizione della “i” nel cognome sottolinea i metodi spicci che praticava un tempo» (Gian Antonio Stella).
• Sposato con Francesca Vivarelli, una figlia Lucrezia (2005)