Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 0000  00 calendario

Biografia di Gian Valerio Lombardi

• Napoli 1946. Presidente del collegio commissariale Aler. Prefetto di Milano dal 2 dicembre 2005 al 31 gennaio 2013.
• «Un lungo addio, quello di Lombardi, che avrebbe dovuto lasciare l’incarico già nel 2010 ma è rimasto al suo posto per decisione del governo di Re Silvio. Un addio sofferto e anche triste, funestato in questi giorni da rivelazioni imbarazzanti sulle frequentazioni del prefetto sbarcato a Milano nel lontano 2005, nella metropoli, in regione e in parlamento comandava il centrodestra. Qui Lombardi si inserisce in una “consolidata rete di favori, amicizie, protezioni politiche e legami elettorali” che “ha reso possibili malversazioni, truffe e corruzioni”: lo hanno messo nero su bianco i magistrati milanesi titolari dell’inchiesta che due settimane fa ha portato all’arresto per corruzione di un dirigente comunale nominato dalla giunta Moratti. “Solo relazioni istituzionali”, reagisce Lombardi. Ma dall’inchiesta emerge pure che suo figlio Stefano ha ricevuto un appartamento in centro, a prezzi scontati, da una fondazione diretta da un avvocato del Pdl: proprio quell’Antonio Picheca, ora in carcere per corruzione, che il prefetto aveva voluto ai vertici di un’altra fondazione ambrosiana» (Paolo Biondini, Vittorio Malagutti) [Esp 2/11/2012].
• «Berlusconiano in servizio permanente effettivo. Una fede non nascosta, anzi esibita, con tanto di foto del caro leader del centrodestra sistemata in bella vista sulla scrivania, con buona pace dell’imparzialità dei servitori dello Stato» (Biondini e Malagutti cit.)
• Sposato con Rosaria, professoressa di lettere, un figlio, Stefano, avvocato.