Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 0000  00 calendario

Biografia di Luvi De André

• (Luisa Vittoria) Tempio Pausania (Olbia-Tempio) 30 novembre 1977. Cantante. Figlia del cantautore Fabrizio De André (1940-1999) e di Dori Ghezzi (vedi). Esordì come corista del padre in Anime salve (1996) e nell’ultimo suo tour "Mi innamoravo di tutto" (1997/1998), per poi debuttare nel 2006 con l’album Io non sono innocente «Ho una doppia faccia, al di là dell’aggressività che mostro in questo disco io sono molto timida e riservata» [a ragusanews.com 4/12/2010].
• Una voce melodiosa e ricca, che dai genitori ha preso l’intonazione, la limpidezza e la profondità, mescolandole con una sua speciale eco dolorosa «Ha la lacrima in gola» (Fabrizio De André).
• «Da piccola ascoltavo più volentieri le canzoni di mia madre. Con mio padre il rapporto è stato difficile finché non abbiamo iniziato a lavorare assieme. E lì abbiamo cominciato a vederci come due pari. Cristiano lo vedo poco».
• «De André è l’unico artista al mondo, insieme a John Lennon (con Julian e Sean), ad avere due figli su due che seguono le sue orme» (Mario Luzzatto Fegiz).
• «Non ho fatto quasi nulla . Mi sono presa in giro alla ricerca di strade alternative, inseguendo passioni passeggere, un po’ fotografa, un po’ disegnatrice, ma sempre confortata dalla mia passione per la musica. Il mio difetto è stato sempre quello di non approfondire mai nulla»
• Ha avuto come compagno di lavoro (e forse anche di vita) Claudio Fossati: «Il disco è nato per caso. Lui non mi ha mai spinto, ha sempre capito le mie debolezze. Tutto è nato per caso, stava scrivendo dei pezzi e mi ha chiesto se volevo interpretarli perché non voleva cantarli lui. Ed io me ne sono innamorata subito» (a Matteo Cruccu).
• Nel 2014 è diventata mamma di Demetrio, avuto dal suo compagno Robin: «Penso che, come mamma, sarà più brava di me: non autoritaria, ma un po’ più severa, o almeno aspirante tale» (Dori Ghezzi a Edoardo Segantini) [Cds 5/12/2014].