Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 0000  00 calendario

Biografia di Valerio Castronovo

• Vercelli 15 febbraio 1935. Storico. Ha insegnato Storia moderna all’Università Statale di Milano, dal 1972 al 2004 ordinario di Storia contemporanea all’Università di Torino, attualmente Presidente dell’Istituto di Studi Storici Gaetano Salvemini della città sabauda. Fra i più attenti storici dell’industria italiana, si è occupato principalmente di Storia economica e politico-sociale tra Otto e Novecento. Ha curato l’edizione italiana della Cambridge Economic History (Einaudi, 1978-92) e, con Luciano Gallino, La società contemporanea (Utet, 1987). Per Laterza è curatore di una Storia dell’economia mondiale in sei volumi e dal 2012 di una Storia dell’IRI anch’essa in sei tomi. Per la Rai-Tv ha curato una storia del capitalismo italiano in 20 puntate (1999-2000). Dal 1976 al 1998 ha collaborato a Repubblica, dal 2000 editorialista del Sole-24 Ore. Il suo ultimo lavoro, insieme a Giovanni Paoloni è del 2013: I cinquant’anni di Enel, pubblicato da Laterza Editore.
• È Presidente della Fondazione Musil, che coordina le attività per la realizzazione della sede centrale del Museo dell’Industria e del Lavoro di Brescia e gestisce le altre tre sedi museali esistenti.
• «Ci sono testi di letteratura, di poesia, o romanzi e racconti che le sono serviti a capire meglio la storia e l’economia? “Quelli soprattutto di Carlyle e Dickens, di Stendhal e di Victor Hugo, e naturalmente di Tolstoj”» (Alberto Papuzzi) [La Stampa, 10 luglio 2010].