Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 1870  settembre 20 calendario

Il Papa ordina la resa

Ore 9-10. Alle 9.05 i vertici militari pontifici decidono per la resa immediata. Ma, tra ripensamenti e incomprensioni, alle 10 si combatte ancora. Di fronte a porta Pia i reparti italiani premono al massimo, tra loro vi sono alcuni volontari. Uno di questi, Nino Costa, così racconta la morte del capitano Augusto Valenziani: «Fra le fucilate dei nemici, pure noi avanzavamo a sbalzi, di corsa. I difensori ci sparavano addosso. Mentre sotto il fuoco avanzavamo, mi sono voltato verso Valenziani (che portava gli occhiali) chiedendogli: “Le tue lenti si sono rotte?” Nello stesso istante una palla nella testa me lo faceva cadere morente, fra le braccia. Io l’ho tratto da parte, l’ho appoggiato a un muro e abbracciandolo gli ho detto: “Ringrazia Iddio che ti fa morire così!” E mi sono gettato all’assalto». Alle 10 è il papa in persona a ordinare di issare la bandiera bianca sulla cupola di San Pietro. [Antonio Di Pierro]