Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 2013  marzo 01 Venerdì calendario

VACANZE ROMANE

[Sodano convoca i cardinali per il Conclave. L’ultimo tweet di B-XVI] –
Sede Vacante /1. E’ entrata in vigore ieri sera alle ore 20. Da questo momento in poi e fino all’arrivo del nuovo Papa, non ci sono più nomine di vescovi e in curia e non sono più emanabili provvedimenti legislativi. Il potere dell’ordinaria amministrazione passa al Collegio dei cardinali coordinati dal cardinale Tarcisio Bertone, ma non in qualità di segretario di stato – incarico da cui è automaticamente decaduto insieme a tutti i capi dei dicasteri della curia – bensì in quanto Camerlengo di Santa romana chiesa, incarico onorifico quando c’è il Papa, sostanziale quando non c’è. Tra l’altro, è compito del Camerlengo, espletato ieri sera, mettere i sigilli all’appartamento pontificio e agli ascensori che lo raggiungono.
Sede Vacante /2. E’ la prima volta con un “Papa emerito”. Ieri Benedetto XVI ha incontrato i cardinali per l’ultima volta, dicendo “tra voi, tra il Collegio cardinalizio, c’è anche il futuro Papa al quale già oggi prometto la mia incondizionata reverenza e obbedienza”. Di per sé il nuovo Papa potrebbe essere scelto anche un non cardinale (tecnicamente potrebbe essere anche tra un maschio battezzato), Ratzinger con un gesto inatteso ma non sorprendente ha pubblicamente e solennemente confessato “incondizionata reverenza ed obbedienza” al proprio successore. Insomma, non ci sarà un anti Papa, ma questo si sapeva già.
Sede Vacante /3. I cardinali sono formalmente autorizzati a parlare del successore di Benedetto XVI. Ieri, a salutare il pontefice uscente nella Sala clementina del palazzo apostolico vaticano, erano in 144, su un totale di 207. Moltissimi erano quelli con meno di ottanta anni e quindi elettori in Conclave. Ma non tutti e 117. Oltre ai due che hanno dato già forfait per motivi di salute (l’indonesiano Julius Darmaatmadja) e per le accuse di molestie diffuse nei giorni scorsi (lo scozzese Keith O’Brien) mancavano alcuni porporati asiatici e africani che aspettano una convocazione ufficiale per arrivare a Roma. Il patriarca maronita Bechara Rai è in Russia per un viaggio programmato da tempo.
Sede Vacante /4. Solo oggi il decano Angelo Sodano convocherà formalmente a Roma i cardinali per il Conclave (l’adunata di ieri è stata infatti “spontanea”). Sarà poi il cardinale Camerlengo Tarcisio Bertone insieme ai tre porporati primi di ciascun ordine in cui è tradizionalmente diviso il Collegio cardinalizio (Giovanni Battista Re per i cardinali vescovi, il protopresbitero Godfried Danneels e il protodiacono Jean-Louis Tauran, tutti già presenti a Roma) a stabilire il giorno della convocazione della prima Congregazione generale in cui si discuterà collegialmente anche per decidere la data dell’inizio delle votazioni nel Conclave. Il portavoce vaticano, padre Federico Lombardi, ha ipotizzato che la prima Congregazione generale, che si riunirà nell’Aula nuova del Sinodo – attigua alla Sala Nervi –, si possa tenere lunedì 4 marzo. Qualcuno pensa che il Conclave potrebbe iniziare dopo una settimana di riunioni, lunedì 11. Saranno i cardinali a decidere. Nel 2005 la decisione giunse alla quarta congregazione generale, celebrata nel terzo giorno di riunione.
Sede Vacante /5. Poco prima della partenza in elicottero, alle 17, il Papa ha lanciato l’ultimo tweet: “Grazie per il vostro amore e il vostro sostegno. Possiate sperimentare sempre la gioia di mettere Cristo al centro della vostra vita”. Intanto Roma è stata invasa da oltre 3.600 giornalisti di 968 testate provenienti da 61 nazioni. Sono più i paesi rappresentati dal circo mediatico che si appresta a seguire il Conclave che quelli (48) che avranno almeno un cardinale elettore nella Cappella Sistina.
Sede vacante /6. Il Papa si ritira a Castel Gandolfo, in attesa di sistemarsi nell’ex monastero di clausura Mater Ecclesiae situato in Vaticano. E sarà a Castel Gandolfo che apprenderà il nome del successore che verrà annunciato dalla Loggia delle Benedizioni che si affaccia su piazza San Pietro. Lo farà – ha assicurato padre Lombardi – come un comune fedele, ascoltando l’“Habemus Papam” del cardinale protodiacono.