Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 0000  00 calendario

FRAMMENTO DEI FRAMMENTI CHE RISPONDONO ALLA VOCE "FANNA, PIETRO"


Ricerca fatta con "Fanna"

[ROBERTO MANCINI:] «Venni convocato per una tournée in America: si stavano gettando le basi del Mondiali dell’86. C’erano ancora Gentile, Tardelli, Scirea, Collovati, Altobelli, insomma buona parte del nucleo storico, più alcuni giovani da inserire (Bagni, Battistini, Fanna, lo stesso Baresi...)[…]».
Marino Bartoletti, ”Corriere della Sera” 29/5/2002 – Scheda Parrini su MANCINI Roberto

***
[FRANCO CAUSIO:] «Dalla Juve sono uscito quando mi hanno ceduto. […] Mi hanno mandato via, eravamo in tre per un ruolo: Fanna, Marocchino ed io, il più vecchio. Avevo 31 anni. […]».
Germano Bovolenta, ”La Gazzetta dello Sport” 13/2/2005 – Scheda Parrini su CAUSIO Franco

***
[OSVALDO BAGNOLI] Che tempi erano, davvero, quelli di Elkjaer e Briegel, Fanna e Galderisi, Volpati e Tricella? ”Erano i tempi dei giocatori uomini. Gente che sapeva farsi la trafila e conosceva il valore della pazienza. Quello che ottieni alla svelta, è quasi sempre finto. Questi ragazzi li ho scelti, me li sono portati dietro, però è sbagliato nei loro confronti dire che io sapevo lavorare bene con l’usato. Mica erano automobili! Il fatto è che già una volta esistevano i giocatori chiusi: Fanna alla Juve era chiuso da Causio, Di Gennaro alla Fiorentina era chiuso da Antognoni e via dicendo».
Maurizio Crosetti, ”la Repubblica” 31/12/2003 – Scheda Parrini su BAGNOLI Osvaldo

***
"Non devono più accadere casi come quelli di Pinzi, che deve lasciare la Lazio per diventare eccellente titolare in A, e Mendieta, che la Lazio acquistò per 84 miliardi di vecchie lire. Il ricordo corre alle tante Juve nate nella provincia italiana, attingendo a Bergamo, Como, Lecce, Padova. Scirea, Fanna, Brio, Conte, Tardelli e Del Piero sono arrivati da lì. Una meteora come Blanchard no" (Walter Veltroni).
Ruggiero Palumbo, La Gazzetta dello Sport 6/4/2004).

***
ELKJAER-LARSEN Preben. «É il trascinatore del Verona al tricolore 1985 […]. Nella squadra guidata da Bagnoli centra lo scudetto al primo tentativo, formando con Fanna e Galderisi un trio d’attacco irresistibile […]»
Dizionario del Calcio Italiano, a cura di Marco Sappino, Baldini&Castoldi 2000 – Scheda Parrini su ELKJAER-LARSEN Preben

***
[…] Sicché dallo scorso lunedì Verona, prima città in Italia, ha una Onlus che si chiama Associazione Veterani Hellas Verona. Presidente Nanni, vicepresidenti Bagnoli, Mascetti e Maddè, consiglieri altri nomi storici del passato gialloblù come Fanna, Maioli, Penzo e Tommasi.
Gigi Garanzini, Il Sole-24 Ore 1/2/2010