Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 0000  00 calendario

FRAMMENTO DEI FRAMMENTI CHE RISPONDONO ALLA VOCE "FAGGIN, FEDERICO"


Ricerca fatta con "Faggin"

[…] la Sviec, l’Associazione dei manager italiani della Silicon Valley che conta [...] trecento tra i più brillanti ”cervelli” degli Stati Uniti. […] Tra questi connazionali illustri, Federico Faggin, considerato il padre del microprocessore […].
Alessandra Pieracci, ”La Stampa” 3/9/2005

***
«Nel novembre del ’71, la nascita di Intel 4004, primo microprocessore al silicio, fu casuale» ricorda Ted Hoff, uno dei fondatori di Intel, società Usa leader mondiale nella produzione dei chip. «Una ditta giapponese, la Busicom, voleva dei chip per un calcolatore programmabile. Ovvero, un chip per ogni funzione. Perché non riunire tutto in un unico circuito, che richiamasse le istruzioni da una memoria al silicio?». Un’idea davvero vincente: ai tempi, Intel aveva 12 dipendenti, oggi è un gigante dell’economia mondiale. Il prototipo fu realizzato da un genio dell’elettronica, Federico Faggin, emigrato veneto. «L’Intel 4004» ricorda Faggin «era un insieme di 4 circuiti stampati con 2.300 transistor ed elaborava 60 mila istruzioni al secondo». Il 4004, montato poi a bordo della sonda Pioneer 10, lanciata nel ’72, fu il primo microchip a raggiungere, oltre Marte, la fascia degli asteroidi […].
MACCHINA DEL TEMPO OTTOBRE 2004

***
[…] Federico Faggin inventò il microchip a 30 [ANNI].
Gian Antonio-Stella Sergio Rizzo, Corriere della Sera 9/1/2007

***
[…] Itis Alessandro Rossi di Vicenza. […] nelle aule del Rossi è transitato, prima di metter su casa a Silicon Valley, Federico Faggin, il «papà» del microchip; e con lui i vari Riello, Gemmo, insomma l’aristocrazia produttiva del Nordest.
Gabriela Jacomela, Corriere della Sera 16/11/2009

***
[…] Furio Colombo, giornalista e uomo politico, è stato uno dei ragazzi di Adriano Olivetti. […]. Insieme allo scrittore Ottiero Ottieri, Colombo si occupava di selezionare i giovani che, pur partendo da posizioni basse, sembravano disporre di notevoli potenzialità. «Ricordo un perito industriale di nome Federico Faggin – dice Colombo – nel 1970, nella Silicon Valley, alla Intel avrebbe inventato il primo microprocessore».
Paolo Bricco, Il Sole-24 Ore 21/2/2010