Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 0000  00 calendario

FRAMMENTO DEI FRAMMENTI CHE RISPONDONO ALLA VOCE "DEL POGGIO

CARLA"

2005
[Interpreta] Negli anni del film lacrima, i ’50, […] il magnifico “Luci del varietà” diretto col deb [debuttante] Fellini, cronaca di una scalcinata compagnia di avanspettacolo con la Masina e la bella Del Poggio, vera soubrette di Macario [attore italiano dell’epoca].
Fonte: Maurizio Porro, ”Corriere della Sera” 4/7/2005.

[Recita ne “Il bandito” del suo futuro marito Alberto Lattuada,] Carla Del Poggio, già celebre per aver interpretato “Maddalena... zero in condotta” di De Sica, che diventerà sua moglie e sarà la protagonista di “Senza pietà”, un’altra storia neorealista […].
Fonte: Roberto Rombi, ”la Repubblica” 4/7/2005.

[Al regista Alberto Lattuada:] ”Si levi di torno, odioso pappagallo”, […] la prima frase che gli rivolse sua moglie Carla Del Poggio, sposata per sempre nel 1945 […]. Nel 1946 [Alberto Lattuada], per “Il bandito”, aveva reinventato Carla Del Poggio: ”Che divertimento capovolgere lo schema, fare di una signorinetta una prostituta, di una carina borghese una bellezza sensuale»”.
Fonte: Lietta Tornabuoni, ”La Stampa” 4/7/2005.

2002
[Attrice degli anni 40’. Nei film spesso Roberto Villa interpreta l’attore che finiva sempre per abbracciare] le dive di allora come Carla Del Poggio […].
Fonte: Maurizio Porro, ”Corriere della Sera” 1/7/2002.